Come società quotata in borsa e come impresa di servizi finanziari debitamente regolamentata, NAGA Pay ottempera ai rigorosi regolamenti in materia antiriciclaggio e di adeguata verifica del cliente (KYC). Siamo tenuti a verificare gli utenti che usano i servizi bancari e operano sulla nostra piattaforma seguendo una procedura di verifica dell’identità e della residenza.

Per quanto riguarda l’adeguata verifica, nota come procedura “KYC”, in quanto azienda regolamentata, vogliamo garantire che i clienti forniscano informazioni sufficienti per procedere alla verifica della residenza e dell’identità, ad esempio con un passaporto.

Siamo assolutamente consapevoli che questi obblighi normativi comportano un onere supplementare per te, ma in questo modo è possibile beneficiare appieno della piattaforma di NAGA Pay.

In qualunque momento NAGA Pay potrà chiedere ulteriori documenti d’identificazione in linea con quanto previsto dalla regolamentazione. È importante tenere a mente che la verifica è un processo continuativo, pertanto quando i documenti scadono o è passato un periodo considerevole dall’invio precedente, potremmo dover chiedere ulteriori informazioni e/o informazioni aggiornate.

Hai trovato la risposta?